You are hereLa Rocca di Capodimonte (VT)

La Rocca di Capodimonte (VT)


----------------

La Rocca Farnese di Capodimonte è un imponente palazzo-fortezza a forma ottagonale, fatta costruire nel 1365 dal duca di Castro Pier Luigi Farnese, su una preesistente costruzione dei signori di Bisenzio sul promontorio in prossimità del porticciolo in posizione pittoresca sul lago di Bolsena.
Nel 1468 nacque a Canino (VT) Alessandro Farnese che nel 1534 fu eletto Papa con il nome di Paolo III. Nella prima metà del 500, Alessandro fece abbellire la Rocca di Capodimonte dall’architetto Antonio da San Gallo il giovane, che fece costruire i contrafforti (gli speroni sugli otto angoli) per lanciare la costruzione, i loggiati sul lato nord e nel cortile interno, ed il giardino pensile. Il giardino pensile oltre allo scopo decorativo ed estetico fu costruito anche come opera difensiva. Ai quattro angoli sorgevano stanze attrezzate con bocche da fuoco e tutt’intorno dovevano correre dei camminamenti sotterranei.

Per accedere alla Rocca si utilizzava il ponte levatoio là dove oggi c'è il ponte in muratura. Caratteristica è la scalinata in cotto e peperino (detta cordonata) che dal cortile sale ai piani superiori, i cui gradini, bassi e lunghi, consentivano di salire anche con cavalli e muli.
Nella Rocca, con molta probabilità, nacque nel 1475 Giulia Farnese che divenne poi l’amante di Papa Borgia Alessandro VI ed amica della figlia Lucrezia Borgia, con la quale spesso soggiornò a Capodimonte.

Nell’affresco rimasto, del quale non si ha certezza dell’autore, è rappresentato il Papa Eugenio IV che consegna a Ranuccio Farnese la Rosa d’Oro, onorificenza cui i Papi premiavano i servitori fedeli.

Molti sono i papi che sono stati ospitati nella Rocca:

- Pio II Piccolomini

- Sisto IV Francesco della Rovere

- Innocenzo VIII Giovan Battista Cibo

- Alessandro VI Rodrigo Borgia

- Giulio II Giuliano della Rovere

- Leone X Giovanni de Medici

- Clemente VII Giulio de Medici

Ricca di storia e leggende, è impreziosita all’interno da soffitti affrescati ed ambienti confortevoli ed eleganti.
Attualmente è proprietà privata. Saltuariamente la Rocca viene aperta ai visitatori.