You are hereBlog / blog di admin / Festa di Sant'Antonio abate a Marta (VT)

Festa di Sant'Antonio abate a Marta (VT)


By admin - Posted on 17 January 2014

----------------

La festa di Sant'Antonio abate è una delle tradizioni popolari più antiche e diffuse in tutta la Tuscia e si svolge ogni 17 gennaio.
Si apre con una sfilata di butteri a cavallo che percorre il paese di Marta e raggiunge piazza Umberto I dove, sin dal mattino, vengono ammassati tronchi, rami, fronde e pezzi di legno vario. Alla sommità della catasta, così composta, viene piantata una croce e subito dopo viene acceso il tradizionale fuoco.
In tempi passati, attorno al fuoco, gli agricoltori e i pastori radunavano gli animali da lavoro (buoi, asini, cavalli, muli) e degli allevamenti (ovini, conigli, polli); oggi gli animali presenti appartengono a specie faunistiche assai diverse: cani, gatti, uccellini in gabbia, animaletti da compagnia, etc.

Dopo la S. Messa celebrata alle 11 nella chiesa collegiata, la processione con l'immagine del santo raggiunge la piazza dove ha luogo la benedizione del fuoco, degli animali e dei butteri da parte del parroco. In passato un frammento di legno carbonizzato, tolto dal fuoco, veniva posto come protezione nelle stalle, nei pollai, negli ovili mentre ai giorni nostri viene solitamente posto nelle abitazioni.
Nel pomeriggio, con la partecipazione dei ragazzi, si svolgono dei giochi popolari mentre i butteri si cimentano in gare di abilità. Il gran fuoco che dura fino all'indomani offre l'occasione per organizzare grigliate di carne di maiale e salsicce con cui si confezionano gustosi panini. Un bicchiere di vino locale completa la degustazione.

Tratto da: "Marta, guida alla scoperta" di Maria Irene Fedeli

Rielaborazione testi a cura di Luca Viviani

Il programma completo