You are hereIl palazzo Ciotti di Marta (VT)

Il palazzo Ciotti di Marta (VT)


----------------

Posto a destra del palazzo comunale, il Palazzo Ciotti di Marta presenta un ampio portale bugnato con un architrave recante la scritta "SFORZA CIOTTI 1571".
Nella chiave del portale in basaltina è scolpito un giglio farnesiano e, al di sopra, un giglio a tutto tondo poggia su un parallelepipedo ornato da un terzo giglio a bassorilievo. Varcando il portone si accede a un cortile che raccorda l'ala del vecchio palazzo all'ala nuova che fronteggia la piazza e il largo Bracaletti.

L'ala nuova fu costruita nel 1570 e nella seduta del consiglio comunale del 2/7/1570 Messer Sforza Ciotti, che aveva ricoperto la carica di sindaco nel 1555 e nel 1560, ottenne di far murare una finestra dell'allora palazzo comunale per evitare che occhi estranei potessero affacciarsi nel costruendo cortile.
Tutte le finestre del palazzo, anche quelle del piano terreno e del muro del cortile, hanno riquadrature in basaltina; gli architravi di quelle che si affacciano all'interno del cortile sono decorati con il giglio mentre nelle fasce compare la scritta SFORZA CIOTTI. Il palazzo è, attualmente, proprietà privata.

Tratto da: "Marta, guida alla scoperta" di Maria Irene Fedeli

Rielaborazione testi a cura di Luca Viviani