You are hereIl palazzo comunale di Marta (VT)

Il palazzo comunale di Marta (VT)


----------------

Il vecchio palazzo comunale di Marta, composto da due corpi distinti e adiacenti, è stato demolito nel 1926 e al suo posto è stato costruito l'attuale, ultimato nel 1929 come si può leggere nell'architrave della finestra centrale del primo piano.
Il progetto fu redatto dall'ing. Daniele Manini mentre la facciata fu disegnata dall'arch. Fasolo, segnalato al podestà da Corrado Ricci, direttore generale delle Belle Arti.
Sopra il portone è incastonato lo stemma in travertino di papa Paolo III Farnese, precedentemente collocato sulla facciata del vecchio municipio e recuperato durante i lavori di demolizione. Nel rifacimento venne modificata l'antica "Porta grande della Strada della Marta" che immetteva nel centro storico e che venne sostituita dall'attuale portico.

L'arco di pietra che lo contornava è oggi ben visibile in un edificio al n. 141 di via Laertina. Nella sala consiliare è conservato un pregevole dipinto di grandi dimensioni di Wolf Voight che raffigura, sinteticamente, la festa della Madonna del Monte.
Sotto il portico del palazzo del comune (che i martani chiamano Le Porte) si trova, sulla sinistra, una grande opera in legno e intonaco a bassorilievo dipinto da Alberto Morucci, inaugurata nei primi anni '90, che raffigura anch'essa la festa della Madonna del Monte.
Rispettivamente a destra e sinistra del palazzo comunale troviamo il palazzo Ciotti e il palazzo Tarquini, entrambi del 1500.

Tratto da: "Marta, guida alla scoperta" di Maria Irene Fedeli

Rielaborazione testi a cura di Luca Viviani


Informazioni generali municipio di Marta
Sindaco di Marta: Maurizio Lacchini
Indirizzo: piazza Umberto I
Telefono: 0761/87381

Stemma in travertino di papa Paolo III Farnese sopra il portone del palazzo comunale



Le "porte"



Il monumento agli eroi di guerra in piazza Umberto I