You are hereLe pietre lanciate di Bolsena (VT)

Le pietre lanciate di Bolsena (VT)


----------------

La via Francigena, nel tratto che va da Bolsena a Montefiascone nel viterbese, attraversa i monti Volsini in cui sono presenti particolari prodotti lavici: le cosiddette "Pietre Lanciate", la cui peculiare conformazione colpì la fantasia di numerosi viaggiatori in cammino sulla strada per Roma.
La morfologia di questa parete basaltica è dovuta ai processi avvenuti durante il raffreddamento delle lave che hanno provocato la formazione dei grossi prismi rocciosi. Il complesso vulsinio, comprendente la depressione coperta dal lago di Bolsena e le caldere di Latera e Montefiascone, si è costituito grazie all'intensa attività vulcanica che ha interessato questa zona a partire da un milione di anni fa.

All'interno di questo territorio si sviluppò l'attività di almeno cento coni individuali o crateri con numerose eruzioni fessurali che interessarono tutta la zona.
Circa 400.000 anni fa si verificarono violentissime esplosioni con proiezione esterna di materiale e conseguente svuotamento del sottosuolo. Questo evento provocò lo sprofondamento di un'area di 270 kmq con un avvallamento a caldera che sarà poi occupato dal lago di Bolsena.
Verso la fine dell'attività vulcanica, in seguito ad esplosioni verificatesi all'interno del lago, si formarono le isole Martana e Bisentina. L'evoluzione del lago è ancora in corso, al suo interno alcune emanazioni di gas sono l'ultimo residuo dell'attività del vulcano, ormai spento (scopri l'origine del lago di Bolsena).

Il termine popolare "PIETRE LANCIATE", con cui vengono comunemente denominate queste particolari rocce, fu coniato dagli abitanti del posto nel tentativo di comprendere quello che sicuramente doveva apparire un fenomeno inspiegabile. Si immaginò dunque che il vulcano, al cui posto si trova attualmente il lago, avesse lanciato le pietre durante un'eruzione e che queste si fossero conficcate nel terreno. Residuo dell'originaria attività vulcanica della zona, di cui questa parete basaltica è comunque un'effettiva testimonianza, sono le numerose lievi scosse telluriche che vengono tuttora registrate nell'area.

Non si tratta comunque di un fenomeno raro in natura; analoghi alle Pietre Lanciate di Bolsena sono l’affioramento di basalti colonnari di Guspini in Sardegna, dell'isola di Zannone nell’Arcipelago Pontino, delle gole dell'Alcantara in Sicilia. Tutti sicuramente meno imponenti e meno conosciuti rispetto alla Devil's Tower nel Wyoming (USA) o al Giant's Causeway in Irlanda del Nord, ma non per questo meno interessanti e degni di attenzione da un punto di vista scientifico, naturalistico e turistico.

Le Pietre Lanciate fanno parte delle importanti bellezze naturalistiche che hanno permesso al Lago di Bolsena e ai Monti Volsini di essere proposti come patrimonio dell’umanità dell'UNESCO.
Le Pietre Lanciate si trovano a circa 1 Km da Bolsena in direzione Montefiascone lungo la via Cassia (tra il Km 111 e il Km 112).
Poco lontano troviamo il cimitero di guerra inglese di Bolsena.

Bolsena, le pietre lanciate

Pietre lanciate di Bolsena

Pietre lanciate di Bolsena

Pietre lanciate di Bolsena

Pietre lanciate di Bolsena

Pietre lanciate di Bolsena