You are hereEffetto stau e Föhn

Effetto stau e Föhn


----------------

Lo Stau (parola tedesca che significa “coda”, "ristagno"), è un vento di risalita che si presenta quando una corrente d'aria, nel superare una catena montuosa, perde parte della propria umidità che condensa in precipitazioni (pioggia, neve o altro). Questo fenomeno favorisce maggiori accumuli pluviometrici nelle località poste in prossimità delle catene montuose, che vanno man mano diminuendo allontanandosi dai rilievi.

In Italia i più imponenti effetti dello Stau si producono lungo la catena alpina e appenninica, a seconda della direzione di provenienza delle correnti umide e dei fronti nuvolosi. Nel caso di perturbazioni atlantiche provenienti da Ovest e preannunciate da venti di libeccio, ad esempio, le precipitazioni maggiori impegneranno i versanti tirrenici della dorsale appenninica.

Al di là della catena montuosa si ha un vento secco e caldo detto favonio o Föhn (o "garbino" nel settore adriatico o nella Pianura Padana), poiché l’aria secca si riscalda diabaticamente più velocemente di quanto si raffredda l’aria umida salendo sopravento. È questo il motivo per cui tra due versanti delle catene montuose (ad esempio Svizzera e la Pianura Padana, o regioni Adriatiche e Tirreniche) si trovano spesso condizioni meteorologiche diametralmente opposte.

Fonte 3bmeteo



Stau prodotto dagli Appennini. Ad est sul settore adriatico maltempo con pioggia e neve mentre ad ovest sul settore tirrenico bel tempo.