You are hereAnguilla alla brace o in umido (ricette del lago di Bolsena)

Anguilla alla brace o in umido (ricette del lago di Bolsena)


----------------

Ricette del lago di Bolsena

Anguilla alla brace

Dopo aver raschiato, aperto, lavato ed asciugato l'anguilla, tagliarla a pezzi e porla in un piatto fondo o in una insalatiera.
Condirla con olio, sale, pepe, limone, una spruzzata di aceto, un trito di foglie di rosmarino, finocchio selvatico e foglie di alloro tagliato a pezzettini.
Lasciar riposare alcune ore per insaporire, quindi, sistemare i pezzi di anguilla in uno spiedo alternando ogni pezzo con una foglia di alloro.
Porre lo spiedo su una graticola e durante la cottura bagnare ripetutamente il pesce con l'olio rimasto nel piatto.







Anguilla in umido

Pulire, lavare e tagliare a pezzi l'anguilla.
In un tegame far soffriggere olio, cipolla tagliata a fettine sottili, aglio e un pochino di acqua.
Aggiungere l'anguilla e far cuocere alcuni minuti, quindi, mettere nel tegame un po' di passata di pomodoro oppure dei pomodori pelati schiacciati con una forchetta, un ciuffo di prezzemolo, un pezzettino di peperoncino.
Far cuocere lentamente, allungando con un po' di acqua fredda secondo le necessità.
È un piatto tipico natalizio e non deve mai mancare nelle tavole dei martani. A Marta le anguille venivano, in passato, pescate presso la Cannara, un'antica peschiera sul fiume Marta. Inoltre ne andava assai ghiotto papa Martino IV e furono persino citate da Dante nel XXIV canto del Purgatorio.
Scopri le altre ricette del lago di Bolsena.





Un'anguilla



Marta e il lago di Bolsena